domenica 13 gennaio 2008


Ci sono cose che sembrano succedere per essere guardate con gli occhi del protagonista di un film.
Momenti che coincidono con esperienze che hai vissuto in passato, e a cui hai saputo dare un certo valore.
Qualcosa che ha cambiato il tuo modo di pensare, e che ti ha un pò risollevato dal mare di merda dove ti avevano convinto che stessi galleggiando.
Che ti hanno fatto credere a cose che semplicemente avevi bisogno di sentirti dire.
Un pò come sentirsi sussurrare "ti amo" da una puttana.
Poi un giorno parli con qualcuno, e trovi la risposta alla domanda: "Dai, ma davvero ci possono essere episodi capaci di separare dei legami del genere?"
E ti scopri a fare a gara su chi ha il cuore più duro per non doversi a trovare a litigare un pò.
Ha ragione Joel quando dice che la gente non è grande come la immagini, e che non possono tutti accettarti solo perchè dimostri affetto verso di loro.

6 commenti:

Adriano Barone ha detto...

E soprattutto, l'asimmetria è la regola dei rapporti umani.

A:

Baol ha detto...

Alle volte dentro un gigante si nasconde solo un piccolo uomo...

Bello il disegno...ma questa non è una novità :)

La ele ha detto...

Grazie Baol :)

La ele

Il Figlio buono del Diavolo ha detto...

Oh, io non c'entro nulla. :D
GL

Butch ha detto...

Ciao Ele, è un pò che t'avevo persa di vista...ma rieccomi qua. Non ho niente di originale da dirti, nè battute da fare, per cui ti saluto scomparendo all'orizzonte come nel finale de L'Uomo Tigre. Flautino disperato a la japanese permettendo.
Ciao

Anna ha detto...

spero che si sistemi tutto...