domenica 31 ottobre 2010

Il re dei gatti.



In compagnia di Gian Luca e Die, sono a pesca in un laghetto circondato dal bosco.
Pescato un pesce, torniamo ad incamminarci verso la casa che ci ospita per quel periodo. Un edificio piccolo su un solo piano, circondato da verde.
Arrivati davanti all'ingresso, Gian Lu si prepara ad accogliere la rappresentante del genere umano, una donna di cui non ho alcun ricordo, e che infatti scompare immediatamente all'interno dell'edificio, in attesa di qualcosa che al momento ancora non ho ben chiaro.
Mentre sto per fare lo stesso, noto nelle vicinanze un grosso gatto rosso che si muove lungo il perimetro della casa, come se la stesse studiando.
Faccio notare la cosa a Die, e mentre lui osserva, io sposto la mia attenzione tra gli alberi, li dove vedo apparire due occhioni gialli.
Gli occhi di un altro gatto che ha tutta l'aria di curiosare quello che stiamo facendo.
Poi altri due occhi, e altri due, e altri due ancora.
Un miagolio, poi un altro, e un altro, e un altro ancora.
Una colonia di gatti circonda la casa, ma appena quello grosso e rosso ha finito la sua perlustrazione, tutti scompaiono scappando con la stessa rapidità con cui sono apparsi.

La scena più che spaventosa è sorprendente, e più che paura, c'è una vaga sensazione di nervosismo nell'aria.
Metre ci stiamo decidendo ad entrare, ecco che dal bosco arriva un uomo alto, vestito con un lungo cappotto stopicciato, un pò com'è anche la sua aria in generale.
è grazie ai capelli rossi che capisco che lui è il gatto di poco prima, nonchè rappresentante (o Principe) del mondo felino.
Noi, proprietari di quel piccolo edificio in mezzo al bosco, abbiamo l'onore di ospitare i due principali esponenti dei due mondi per un incontro, una tregua, o qualcosa di simile.
In qualche modo, nonostante la nostra appartenenza al primo gruppo, tutti e tre, Gian Lu, Die ed io, ci comportiamo con un atteggiamento di favore nei confronti del gatto-uomo.

Sarà per questo che ho pescato quel pesce ad inizio sogno.

Devo dunque credere che Sandman, re del regno dei gatti, ha chiesto il mio intervento per un incontro di questo tipo?
Ok, grazie di aver pensato a me, è stato un onore, ma ci ho messo del mio, e per il pesce che ti ho portato ad inizio sogno, mi devi un favore.

Nessun commento: