lunedì 12 dicembre 2011

I mali del mondo.




Due giorni fa suona il citofono, rispondo io.
Una signora (che dalla voce capisco non essere giovanissima), mi chiede se può entrare per lasciare in casella una rivista.
Cerco di interromperla per dirle che qualsiasi cosa stesse cercando di vendermi, non mi interessava, ma niente, lei parla sopra le mie parole e va avanti come se non avesse sentito niente.

Riporto esattamente quello che mi ha chiesto fino al punto preciso in cui sono riuscita a interromperla:
"Volevo lasciarle una rivista cristiana, e sapere se anche lei si sta chiedendo se tutte queste brutte cose, queste catastrofi naturali che capitano al mondo negli ultimi anni sono colpa di..." e qui l'ho fermata.
Con una scusa del cacchio sulla portineria e non so che altro, ho chiuso la conversazione con un pò di paura per quel finale di frase che non ho ascoltato.
Fatto sta che adesso voglio sapere cosa voleva dire e penso a quanto avrei potuto trovare interessante il contenuto di quella rivista.
Speriamo ripassino.
E che non chiedano soldi.

4 commenti:

Andrea Gallo Lassere ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
La ele ha detto...

Eeeh no! Non erano testimoni di geova.
Guarda, quando andavo a scuola c'è stato un periodo in cui beccavo una vecchia che mi fermava sulle scale mobili per dirmi che gesù mi voleva bene...
Ho una certa esperienza in quanto a stranezze di questo tipo.
E a stranezze in generale.

La ele

Lola ha detto...

I Testimoni di Geova non mi sono mai piaciuti, sempre a convincerti di entrare a far parte della loro religione, invadenti ed insistenti, ma non c'è libertà di scelta?! Che stress!!!!!!!!!!

La ele ha detto...

...e dai.
NON erano testimoni di geova.

La ele