giovedì 9 febbraio 2012

La fiamma del peccato. (Nessuno scrive più testi così!)




"C'è un limite di velocità signor Neff. 45 miglia."
"A quanto andavo, brigadiere?"
"...intorno ai 90"
"Supponiamo che mi fermiate per arrestarmi..."
"...supponiamo che vi lasci andare per questa volta"
"Supponiamo che sia recidivo."
"Supponiamo che io vi picchi sulle mani."
"Supponiamo che io mi metta a piangere sulla vostra spalla."
"E supponiamo che la spalla sia quella di mio marito."
"...toccato!"

"Domani alle otto e mezza!"
"è quel che dicevo"
"E... voi ci sarete?"
"Credo. Credo di si"
"Stessa sedia, stesso profumo, stesso braccialetto?"
"...mi chiedo cosa vuol dire."
"Davvero ve lo chiedete?"

1 commento:

paolo raffaelli ha detto...

Eh, no, sembra proprio di no. Che classe!